Vai al contenuto principale Scendi al fondo della pagina
Tales 25.5.22
MONCLER VOICES JOY

MIN HYUNWOO

Moncler Voices celebra l’inizio di una nuova stagione di calore e condivisione attraverso tre visioni d’estate uniche. Ispirati dai temi dell’ amore, della speranza e della gioia, i fotografi Gray Sorrenti, Gabriel Moses e Min Hyunwoo raccontano le proprie storie personali in una serie di immagini profondamente intime ed espressive, intessendo i diversi fili della narrazione in un meraviglioso arazzo visivo che illumina l'estate unica e vibrante di Moncler.  Nella sua esplorazione libera, ogni fotografo connette la propria comunità con i codici distintivi dei capi Moncler, dalle forme leggere dei piumini e dei gilet fino ai cappelli e agli occhiali da sole scelti per gli amici e i collaboratori, perfetti per le giornate e le notti senza fine raccontate nelle loro visioni creative.

Min scopre la gioia nella natura trasportandoci sulla costa della Corea del Sud, attraverso immagini di acque cristalline e spiagge sabbiose. Che sia un luogo idilliaco e nostalgico, o un preciso momento dell’infanzia cristallizzato nella memoria, la sua esplorazione creativa abbraccia una prospettiva estremamente personale.

MIN HYUNWOO

Che significato ha per te l’estate?

Quando finisce la primavera l’unica certezza che ho è che arriverà l’estate. È il momento in cui realizzo che la prima metà dell’anno è già passata. L’umidità estiva mi spinge a cercare significato e libertà. Guardando indietro, mi sembra che l’estate abbia sempre portato la realizzazione di tanti bei lavori. Non so cosa questo significhi, ma per me vuol dire aggrapparsi a quel momento e a quel tempo per ricordarlo più facilmente. Non posso aggrapparmi al tempo che scorre, ma creare ricordi felici e godermi il momento mi fa provare gioia e felicità. Qualche tempo fa ero curiosa e ho cercato il significato della parola estate: in coreano significa “frutto".

 

Le tue immagini portano in primo piano zaini e amici sullo sfondo di una spiaggia senza fine. Ricordano un’estate dallo spirito libero suggerendo anche il tema del viaggio. È vero?

Sì, si tratta del tema del viaggio, di cui ho voluto catturare la gioia, anche se onestamente all’inizio mi è sembrato poco naturale fissare le date e pianificare un tema specifico. Tre anni fa, durante un periodo di riflessione, ho abbandonato ogni forma di programmazione e ho iniziato a scattare foto random ovunque andassi. Amo la sincerità del momento, dunque ho deciso di portare con me un amico in più, Moncler. Mi sono organizzata con alcuni amici e abbiamo prenotato gli hotel, pianificato i pasti e cosa fare insieme, trascorrendo insieme due giorni come se fossimo in gita. La perfezione visiva è importante, ma volevo che tutto fosse naturale. Per questo non ho coinvolto parrucchieri e truccatori. Volevo che quel momento fosse semplicemente com’era. Letteralmente “libero nello spirito.”

 

Cosa ti dà più gioia nella vita quotidiana?

Sebbene oggi io trascorra molto tempo con me stessa, in passato provavo molta gioia nell’uscire con le persone. Ora non sono tanto diversa ma ho scoperto molto altro. Provo gioia e leggerezza nel ridere a una battuta, nel condividere una buona idea e nello stare insieme più spesso. Provo gioia nel condividere il cammino della mia vita con altre persone e nel godere insieme di ciò che ci piace. Prima ero abituata a cercare sempre un senso e un significato nel passato, ma oggi, anche nella quotidianità, sono felice di aver imparato a guardare avanti. Proprio come un albero che cresce senza limiti.